Raphaël Stainville  Grande Male - Medz Yeghern: Turchia 1909. Un testimone del massacro degli Armeni, Edizioni San Paolo, Settembre 2008, € 16.00

Dal racconto del diario inedito di un missionario francese, Raphael Stainville fa rivivere il massacro degli Armeni, in Turchia, un genocidio che, dopo quasi un secolo, è ancora oggi negato. Una testimonianza storica eccezionale.

L'autore è un giovane giornalista di Le Figaro che racconta come un suo soggiorno in Turchia, all'interno di un convento cristiano, l'abbia fatto imbattere con un documento eccezionale datato 1909, un manoscritto anonimo di un sacerdote.

Tornato in Francia, inizia a studiare il caso, gira archivi, legge i giornali dell'epoca, fino a quando, mediante l'archivio privato di una famiglia, e decide di pubblicare il manoscritto, un documento storico di grande importanza per la ricostruzione dei fatti. Al suo ritorno in Turchia, il manoscritto è misteriosamente scomparso.

 

Raphaël Stainville, 28 anni, é giornalista del quotidiano Le Figaro. Appena terminati gli studi universitari, decide di partire per Gerusalemme a piedi. Nel suo viaggio lungo un anno, vivrà della generosità e dell’ospitalità degli abitanti che incontra. Attraversando la Francia, l’Italia, la Grecia, la Turchia, la Siria e la Giordania, giungerà in Terra Santa nonostante la ripresa dell’Intifada. Questo suo viaggio è raccontato nel suo primo libro, J'irai prier sur ta tombe : à pied de Paris à Jérusalem (2001).