Ankara apre a Yerevan. Agccomunication 13.02.2015

ARMENIA - Yerevan. 13/02/15. Nel caso di rilascio di almeno una regione azera occupata, la Turchia potrebbe aprire la frontiera con l'Armenia, a dirlo il primo ministro turco Ahmet Davutoglu.

Il premier ha fatto questa osservazione in una riunione con i rappresentanti delle minoranze nazionali in Turchia osservazioni riportate da quotidiano Haberturk riportato 13 febbraio e riprese dall'agenzia di stampa Trend.az. «Gli armeni che vivono in Turchia sono parte del paese e non dovrebbero soffrire a causa delle relazioni tra Ankara e Yerevan». Ha dichiarato Davutoglu. «La Turchia mira a risolvere i problemi con gli armeni», ha aggiunto. Toccando le celebrazioni del centenario della battaglia di Canakkale, il PM ha sottolineato che le celebrazioni non hanno connotazioni politiche. In precedenza, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha invitato il presidente armeno Serzh Sargsyan per partecipare il 24 aprile alla festa in onore del 100 ° anniversario della vittoria nella Battaglia di Canakkale. Egli ha anche detto che questo potrebbe portare all'avvio di un dialogo tra i due paesi, ma, le autorità armene hanno rifiutato di prendere parte ai festeggiamenti. La motivazione dell'Armenia e che il predecessore della Turchia, l'impero ottomano, avrebbe effettuato un "genocidio" degli armeni che vivevano in Anatolia nel 1915. La Turchia, a sua volta, ha sempre negato "genocidio" ha avuto luogo.
Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha detto in precedenza che l'enfasi sugli eventi 1915 ostacola la normalizzazione dei rapporti tra Ankara e Yerevan.