Turchia fa saltare il vertice Ue-Ankara Agccomunication 11.02.2015

By Anna Lotti

TURCHIA - Ankara. 11/02/15. Ankara ha annullato la prossima riunione della commissione parlamentare mista UE-Turchia dove c'era all'ordine del giorno anche il genocidio armeno. Fonte Hurriyet.

L'incontro si doveva terne il 18 e 19 febbraio a Istanbul in Turchia. In precedenza, le autoritÓ turche hanno avvertito l'Unione europea che Ankara si rifiutava di tenere la riunione del Comitato parlamentare mista UE-Turchia, se il suo programma includeva discussioni sul "genocidio armeno". Il genocidio si riferisce agli accadimenti durante l'impero ottomano nei confronti degli armeni che vivevano in Anatolia nel 1915. La Turchia ha sempre negato che il "genocidio" abbia avuto luogo. Mentre rafforzare gli sforzi per promuovere il "genocidio" nel mondo, gli armeni hanno ottenuto il suo riconoscimento da parte dei parlamenti di alcuni paesi. Anche se la Turchia ha proposto pi¨ volte di creare una commissione indipendente per indagare gli eventi del 1915, l'Armenia continua a respingere questa proposta. Inoltre, in precedenza, le autoritÓ turche hanno ripetutamente fatto gesti conciliatori verso Armenia. Il messaggio di Recep Tayyip Erdogan al popolo armeno, il 24 aprile 2014 uno di questi gesti recenti.
Erdogan ha detto in quel messaggio che gli eventi del 1915 sono stati un momento difficile, non solo per gli armeni, ma anche per gli arabi, curdi e rappresentanti di altre nazioni che vivono nel paese.