La Beatificazione di Charles de Foucauld: testimonianza di Valentina Karakhanian (Akhtamar On Line)

Domenica 13 novembre 2005, è stata una grande gioia per il gruppo di armeni presenti
nella Basilica vaticana di San Pietro, partecipare alla cerimonia di Beatificazione di Fratel Charles de Foucauld, così come è stato inaspettato e  ha suscitato grande emozione, leggere sul foulard dedicato al Beato insieme alle altre lingue anche la scritta in armeno del suo piccolo, ma profondo messaggio "Jesus Caritas".


Fratello Charles, attraverso le Piccole sorelle di Gesù, è presente nel mondo armeno da più di 47 anni, prima nella comunità armena di Beyrouth (Libano) e dal  1991 in Armenia, in seguito al devastante terremoto che ha colpito il Paese, dove con grande zelo e devozione le sorelle mettono quotidianamente in pratica il messaggio di carità di Fratello Charles nell'ospedale "Redemptoris Mater"  di Ashotsk (nella regione di Shirak), donato dal compianto Pontefice Giovanni Paolo II al fine di alleviare i gravi disagi provocati dal terremoto del 1988.

Oggi la Piccola Sorella Noelle Dominique è una delle colonne portanti dell'ospedale, che da 14 anni vive ed opera accanto ai più poveri e bisognosi. La sua missione si svolge dentro e fuori l'ospedale. In particolare nell'ospedale  bisogna riconoscere alla piccola sorella la grandezza e la fermezza di polso con la quale sa mantenere l’ordine ed il rispetto delle regole interne; all’esterno la sua missione è accanto alle famiglie più povere che bussano la porta dei religiosi con la certezza di trovare sempre qualcuno che dia alle loro necessità ascolto e soccorso.
Spesso a bussare a quella porta sono gli stessi bambini, ben 370 adottati a distanza, che vengono a prendere la piccola somma loro destinata dai benefattori italiani, attraverso l'ammirevole impegno del Rev. P. Mario Cuccarollo (direttore dell'ospedale Redemptoris Mater).

 

In questo modo, senza tante parole, ma con opere concrete da ben 14 anni viene messa in pratica la Caritas di Fratel Charles e di S. Camillo, attraverso la Grande Opera
dell'ospedale "Redemptoris Mater", una vera e propria benedizione di Dio per il popolo armeno.

Un grazie al beato Charles de Foucauld a nome di tutti gli armeni che quotidianamente toccano con mano la generosa Carità della Provvidenza, e un grazie di cuore anche alla Piccola Sorella Noelle Dominique che con grande devozione, in silenzio, senza distinzione di razza, religione e lingua porta la "caritas" di Fratello Charles là dove c'è più bisogno.



Indice

akhtamar@comunitaarmena.it