Poesie di Ninik Tassarian "Parleremo un'altra volta" (Akhtamar N. 6).  

PARLEREMO UN’ALTRA VOLTA

 

«parleremo un’altra volta

ora lasciati baciare

i tuoi baci mi ricordano

paesi che non ho visto».

È stanco il chiaro di luna

D’ascoltare parole senza senso

Che si dicono gli amanti,

è stanco l’albero,che si dondola

da secoli sulle sue radici,

è stanca questa terra

che sopporta senza ragione

il mio peso.

È vecchio il mio cruccio contro le mura,

allungo la mano e tocco il polo Sud

allungo la mano e non afferro

la tua mano.

Bruciano gli occhi

Dipinti di nero

Nel fumo denso delle sigarette

Ma trattengo le lacrime

Per  non macchiare il viso con lacrime nere.  

 

Indice

akhtamar@comunitaarmena.it